Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per nascondere questo avviso e accettare di utilizzare i cookie clicca sul pulsante OK. 

  

Avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse al conferimento dell’incarico di Direttore Generale del Consorzio 6 Toscana Sud

Con Decreto del Presidente n. 33 del 21 giugno 2019 è stato approvato l’Avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse al conferimento dell’incarico di Direttore Generale del Consorzio 6 Toscana Sud ai sensi dell’art. 21 della L.R. 79/2012.

L’Avviso è stato pubblicato sul BURT del 3 luglio 2019 – Parte Terza n. 27.

Le manifestazioni di interesse dovranno essere recapitate al Consorzio 6 Toscana Sud entro il termine perentorio delle ore 12.00 del ventesimo giorno successivo alla data di pubblicazione sul BURT.

L’avviso ed i relativi allegati possono essere scaricati al seguente link:

Avviso

Allegato 1

Allegato 2

Allegato 3

Cordoglio per la scomparsa di Luciano Machetti

Il Consorzio 6 Toscana Sud, il Presidente, il Direttore ed i colleghi tutti si stringono intorno alla famiglia dell'Ing. Luciano Machetti in questo momento di grande dolore.
Alla famiglia va il nostro più sentito cordoglio.

Dolore e sgomento tra i dirigenti e i colleghi del Consorzio 6 Toscana Sud. La notizia della tragica scomparsa di Luciano Machetti, 60 anni, è piombata nello stabile di viale Ximenes, lasciando senza parole tutti coloro che hanno avuto modo di conoscere e lavorare con l’ingegnere idraulico morto sulla spiaggia di Principina sabato pomeriggio. 

E' stato a lungo il direttore del Consorzio Osa Albegna, prima dell’intervento della legge regionale 79/2012 che ha portato alla nascita del Consorzio 6 Toscana Sud, in cui è confluito l’ente. Dopo la fusione, aveva assunto nuovi incarichi all’interno della neonata struttura: a lui erano stati affidati prima la gestione delle gare e degli appalti, poi il settore delle concessioni.

«Una vita spesa all’interno del sistema della bonifica a cui è approdato nel 1989, dicono i colleghi, che lo descrivono come un professionista serio, preparato, competente. E di questo mondo l’ingegner Machetti era davvero profondo conoscitore. Da persona sensibile quale era, la sua storia umana è stata segnata profondamente dal dramma delle alluvioni che hanno messo in ginocchio la Maremma, nel 2012 e poi nel 2014 - spiega il presidente Fabio Bellacchi -. La sua morte improvvisa e prematura ci addolora profondamente. L’intero Consorzio piange la sua perdita». 

Il sentimento del Consorzio 6 Toscana Sud è condiviso da ANBI Toscana: «Tutti conoscevano e stimavano Luciano Machetti – commenta il presidente Marco Bottino -. Un uomo e un professionista apprezzato dai dirigenti e dai colleghi, che con lui hanno avuto modo di collaborare nel corso dei suoi 30 anni di esperienza all’interno del sistema. Impossibile dimenticare la passione con cui si è dedicato ai “suoi” fiumi e l’amore per la sua Maremma».

A ROMA CONVENTION SUL SISTEMA DELLA BONIFICA

CONTRO SICCITA’ E ALLUVIONI UN PIANO DI INFRASTRUTTURE IDRAULICHE

Bellacchi (Presidente CB6): “Contro i cambiamenti climatici è necessaria una strategia a 360 gradi. Il Consorzio è impegnato nella ricerca di finanziamenti per contenere le piene e rendere disponibile la risorsa idrica nei momenti di siccità”

Berardi (Senatore): “I Consorzi di Bonifica interpreti delle politiche di adattamento ai cambiamenti climatici. Il CB6 ha dimostrato di saper reagire alle sfide con risposte e progetti concreti”

Berardi Bellacchi.jpg

CONVENTION ANBI 3-4 LUGLIO 2019

PIU’ INFRASTRUTTURE IDRAULICHE

Il Consorzio 6 Toscana Sud partecipa all’iniziativa per sostenere la necessità di un grande piano.

Bellacchi (Presidente CB6): “Lo spettro della siccità è sempre dietro l’angolo. E i mutamenti climatici, anche sul nostro territorio, richiedono soluzioni urgenti, indispensabili per difenderci dal rischio idrogeologico: sono interventi che possono migliorare la qualità dell’ambiente e creare occupazione”

Convention ANBI 2019

Bando pubblico per promozione e diffusione dei contratti di fiume. Triennio 2019 -2021

La Regione Toscana torna a promuovere, a distanza di due anni dal primo bando, l’istituzione dei Contratti di Fiume per la selezione di progetti rivolti alla promozione e diffusione della tutela e valorizzazione dei corsi d'acqua.

I beneficiari sono esclusivamente i Comuni, che possono avvalersi della collaborazione e il supporto di associazioni ambientali e culturali del territorio. Saranno finanziati i primi otto progetti inseriti nella graduatoria, fino ad esaurimento delle risorse programmate nel triennio 2019-2021 e la scadenza del bando è fissata alle 18 del 31 luglio 2019.

 

Contratti di Fiume.png